News

Progetto per i 5 anni: I bambini incontrano l’arte

 

Quest’anno il progetto che fa da sfondo alle attività e alle proposte didattiche per i bambini di cinque anni riguarda l’esperienza artistica.

I bambini entranoin contatto con l’arte, ampliando le loro conoscenze culturali, ma soprattutto stimolandola fantasia e il senso del bello.

Attraversol’arte i bambini vengono accompagnati verso il mondo circostante, in tutte le forme, diversità, linguaggi: la classe diventa un “laboratorio artistico”, un’occasione per “pensare con le mani”.

Lavorare con i compagnigiocando e sperimentando con i colorifa aumentare la curiosità dei bambini, allarga gli orizzonti di socializzazione e accresce l’autonomia.I bambini si avvicinano all’arte con divertimento e, sotto forma di gioco, imparanoa “leggere” diverse opere e a riprodurle in modo personale.

Giocando e “pasticciando” con i colori, i bambini esprimono la propria creatività, ma portano in “laboratorio” anche vissuto ed emozioni, comunicando entusiasmo per le esperienze fatte e per quello che hanno imparato.

La maestra fornisce i materiali (tempere, cere, pennarelli, colla, ritagli, carta, ecc) e, partendo da un’opera o da uno stile artistico, i bambini, danno “ forma” ai propri pensieri, emozioni e percezioni, cercando di riproporre l’opera originale secondo la propria sensibilità artistica.

 

Ecco qualche esempio dei lavori svolti:

 

Le sinfonie di linee, forme e colori di Kandinsky: i nostri piccoli artisti ricreano i suoi quadri dando voce alle loro emozioni.

 

 

L’arte ispiratrice di Paul Kleedi osservare la realtà per raccontare ciò che avviene dentro la natura: i bambini imparano ad apprezzare il mistero invisibile della creazione.

 

 

Il Puntinismo di Paul Signac, messo in atto dai nostri piccoli pittori che, con questa tecnica, imparano a non stendere il colore, ma a fare dei puntini per creare l’effetto del mosaico dipinto.

 

 

 

 

 

L’originale stile di Gustav Klimt, intriso di naturalismo e stilizzazione, oro e ghirigori decorativi, riadattato dai nostri piccoli artisti: le loro opere sono così belle che diventano un’idea per dei dolci biglietti di auguri.

 

 

 

I collage di carta dipinti a mano di Matisse: un accostamento di colori e forme che insieme sprigionano l’energia stessa dei nostri bambini!

 

Questo progetto permette ai bambini di fare un piccolo viaggio nella storia dell’arte, ma soprattutto di rimanere collegati con il presente e comprendere il mondo circostante, sviluppando un’esperienza dell’arte in modo pratico e personale.

 

Uscita didattica a….

 

 

Il 12 Maggio i bimbi di cinque anni della nostra scuola hanno partecipato al primo appuntamento previsto nella programmazione scolastica e promosso dal Comune di Milano nell’ambito dell’Educazione stradale.

Appena arrivati, i Vigili ci hanno accolto presso la loro Scuola di Formazione  con le  divise, gli elmetti e i cartelli, spiegandoci come ci si deve comportare quando si cammina per le strade e mostrandoci i vari segnali.

Ci siamo ritrovati all’interno di un vero e proprio circuito corredato di segnaletica con cartelli verticali, orizzontali, triangolari e impianti luminosi….

In sella alle biciclette che ci hanno prestato i Vigili, abbiamo seguito il percorso rispettando i vari segnali: i percorsi sembravano proprio delle strade vere con tanto di incroci, cartelli, semafori… dovevamo rispettare la fila e dare persino la precedenza e fermarci agli Stop o ai semafori rossi! Qualcuno si è pure lanciato con la bicicletta senza rotelle!

Raul e Ginevra sono diventati dei vigili e con grande disinvoltura e serietà  hanno diretto il traffico facendoci rispettare tutte le regole per muoverci in sicurezza!

Alla fine, visto che siamo stati tutti bravi… i Vigili veri ci hanno rilasciato persino i “patentini”!

Poi ci hanno stretto la mano e ci hanno fatto tanti complimenti… In realtà, sembravano volessero dirci “Qua la mano, collega!”.

Il 21 maggio, invece, abbiamo partecipato al secondo appuntamento di Educazione Stradale “Bimbinstrada”.

Questa volta sono venuti i Vigili a trovarci a scuola. Prima ci hanno fatto una bella lezione di teoria sulle regole di educazione stradale, poi siamo andati tutti insieme per le vie del quartiere per mettere in pratica quello che ci avevano insegnato  in classe…

Ci siamo proprio divertiti a dare qualche piccola multa in giro! Speriamo che chi ha preso la multa abbia imparato la lezione!

 

AUGURI a TUTTE LE MAMME!!!!

Questo pomeriggio abbiamo festeggiato tutti insieme le nostre mamme, che sono state accolte a tempo di musica con la famosissima canzone “W la mamma” di Edoardo Bennato. Che ridere! Questa volta a cantare e ballare erano proprio loro, non noi bambini!

 

Tutti insieme abbiamo poi rivolto a Maria una dolcissima preghiera per tutte le mamme:

 

Maria, tu sei la mamma di Gesù,

Tu sei il modello di tutte le mamme.

Proteggi sempre la mia mamma.

Donale serenità, salute, fede.

Donale forza, fiducia e tanto amore.

 

O Gesù, aiutami a volere sempre

Tanto bene alla mia mamma

Come tu ne hai voluto alla tua.

 

O Maria,

Nel giorno della festa della mamma,

A Te affido la mia mamma,

Con tutto il mio cuore.

Amen.

 

Dopo questo momento di preghiera, riflessione e ringraziamento, abbiamo concluso la nostra festa con una merenda tutti  insieme in giardino: un’ottima occasione di condivisione e divertimento.

Auguri a tutte le mamme che con coraggio, fatica e gioia ci accompagnano in questo lungo cammino che è la Vita.

 

Progetto accoglienza 2018-19: l’albero

 

È consuetudine, ad inizioanno, chiedere alle famiglie di preparare insieme ai bambini un lavoretto o un disegno che rappresenti quello che le educatrici hanno scelto per il progetto di accoglienza.

Quest’anno è stato chiesto di preparare un albero e, come sempre, ogni famiglia ha realizzato dei capolavori davvero originali.

Questi lavoretti sono stati poi portati dai bambini in Chiesa, per ricevere la benedizione durante la S. Messa di apertura del nuovo anno scolastico.

Ma perché è stato scelto di far realizzare alle famiglie proprio un albero?

Tutti gli anni per i bambini è un nuovo inizio: c’è chi incontra nuovi amici e c’è chi ritrova i compagni dell’anno precedente.

I piccolotti di 3 anni iniziano il loro percorso a scuolae hanno bisogno di un periodo di conoscenza e adattamento, ma presto diventano più forti perché l’incontro con i coetanei e con i bimbi un po’ più grandi diventa fin da subito fonte di gioia ed arricchimento. I mezzani e i grandi (cioè i bambini di 4 e 5 anni), riprendono le attività con i loro amici, ma hanno anche l’importante compito di accogliere i nuovi arrivati, ascoltarli ed aiutarli a fare amicizia e ad integrarsi: “Io do una mano a te e tu dai una mano a me…”

Nel salone dell’asilo, c’è un cartellone con un grosso albero che ad ogni cambio di stagione viene vestito a nuovo dai nostri bambini, con foglie, fiori e frutti di tutti i colori, che donano sorrisi, perché per ogni albero che si erge verso il cielo, c’è almeno un nuovo fiore che sboccia in armonia: le sue radici sono la famiglia e la scuola, mentre i suoi amici sono proprio quelle piccole foglie che crescono intorno.

“Tutte le foglie da un unico ramo, tutte le forze in un unico braccio:

voi ce la fate se io ce la faccio.

Perché non resti solo  nessuno:

uno per tutti, tutti per uno!”

 

Ecco lo spirito di accoglienza con cui abbiamo voluto iniziare questo nuovo anno scolastico: noi ci auguriamo che questi mesi di scuola sianocome la vita di questi alberi,con solide radici e tanti rami pieni di foglie, che alla fine daranno fiori e  frutti meravigliosi da gustare tutti insieme, giorno per giorno, nella consapevolezza di quanto crescere e imparare insieme sia un’esperienza che deve essere riempita di tutte le cose più belle e più buone, con l’aiuto delle famiglie, il sostegno della scuola e la compagnia degli amici.